Il ProGp Racing Team

schiera sul circuito casalingo di Misano
Kevin Sabatucci e Matteo Bertè

Kevin Sabatucci

Matteo Bertè

Sabato 7 e domenica 8 aprile i motori vanno su di giri al Misano World Circuit per la riapertura del Campionato Italiano di Velocità. Attesissima la categoria SuperSport 300 che lo scorso anno ha calamitato l’interesse e l’ammirazione del pubblico per il carattere agguerrito e avvincente dei suo protagonisti capaci di battagliare a ritmi elevatissimi fino al traguardo.
Il ProGp Racing Team torna da protagonista sui circuiti italiani, forte del secondo posto conquistato nell’anno d’esordio e lo fa schierando due piloti: l’esperto diciannovenne ascolano, Kevin Sabatucci e la new entry Matteo Bertè, sedicenne trentino che fa parte della selezione dei Talenti Azzurri della FMI.

Inizio di campionato di fronte al pubblico di casa per la scuderia di Omar Menghi, ex-pilota e oggi Team manager, cresciuto a pochi chilometri dall’autodromo di Santamonica. La squadra si amplia anche nel paddock, con l’arrivo di un nuovo meccanico: Marco Leali che seguirà il giovane pilota trentino. Durante l’inverno si è lavorato tantissimo per la messa a punto delle due Yamaha R3 e grande impegno è stato riservato alle rifiniture sul setting realizzate con i piloti durante i test svolti sulla pista di Magione e di Misano. In totale sono stati effettuati 5 giorni di prova con Bertè e 3 con Sabatucci che, proprio la scorsa settimana è stato colpito da un centauro durante le prove riportando un brutto trauma muscolare alla gamba sinistra. La sua partecipazione alle gare d’esordio è quindi seriamente a rischio.

“Abbiamo una squadra in grado combattere per le prime posizioni – ha dichiarato il Team Manager, Omar Menghi -. Sono sicuro che i piloti faranno del loro meglio sin dalle prime battute. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto e che credono in noi, mettendoci nelle condizioni di disputare un nuovo campionato ad alti livelli”.

“Nonostante abbia cercato di recuperare al meglio dall’infortunio di novembre al femore, spalla e clavicola sinistra – ha detto Kevin Sabatucci – la caduta di martedì scorso mette a dura prova la mia partecipazione alla gara. Ci proverò, ma deciderò solo all’ultimo momento che fare. Ringrazio Omar Menghi e tutto il team per il buonissimo lavoro svolto nei test”.

“Arrivo pronto e preparato a questo primo appuntamento – ha affermato Matteo Bertè – grazie al lungo e duro allenamento preparatorio. Sono soddisfatto dei test condotti e ho trovato una buona confidenza con la moto, molto più morbida della Moto 3, da cui provengo”.

Clicca qui per visualizzare gli orari di prove e gare delle due giornate di gare al Misano World Circuit