Il ProGp in vetta alla Classifica generale dopo il weekend battagliero di Imola

Il ProGP Racing riguadagna la vetta della Classifica generale con Kevin Sabatucci a 100 punti, spalla a spalla con Brianti. Un podio per due che infiamma il Campionato, confermando la Supersport 300 una classe avvincente. Peccato solo per la commistione di cilindrate che non dona, almeno sulla carta, giustezza a un ‘duello ad armi’ pari che invece valorizzerebbe al meglio l’operato dei promettenti piloti.

Sicuramente tale situazione non può che mettere in risalto l’operato dello staff meccanico del ProGp Racing e le capacità dei piloti della scuderia di Omar Menghi, entrambi su Yamaha R3, l’unica della casa dei ‘tre diapason’, a tenere testa allo strapotere di Kawasaki Ninja 400 e KTM RC390R.

Il weekend sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola ha fruttato ai piloti del Team due terze posizioni per Kevin Sabatucci e due 12esimi piazzamenti per Matteo Bertè. Ma non pensiate siano state due gare ‘fotocopia’, tutt’altro!

Si è trattato di due manches davvero dure e combattute, ma anche piene di soddisfazioni.

In Gara1 Sabatucci ha sempre combattuto per il podio, nonostante un veloce Brianti che ha chiuso con alcuni secondi di distacco dal gruppo di inseguitori . Bertè anche in questo Round ha lottato nella pancia del gruppo, in quelle posizioni dove è davvero difficile fare i conti con l’incalzare piratesco degli avversari, sempre pronti a guizzare in avanti o a stringere le traettorie costringendo il pilota a continue correzioni di tiro.

Gara 2 è stata sicuramente più avvincente. Sabatucci ancora una volta è stato protagonista di prodezze, dimostrando tutta la sua confidenza con la moto, il buon feeling col tracciato e la tenacia da fuori classe. All’ultima curva è balzato fuori dal gruppo di testa infilando in staccata tre avversari guadagnando per un istate la prima posizione. Per non finire fuori dal tracciato ha dovuto mollare la manetta conquistando comunque un buon terzo posto, chiudendo la giornata con un bottino di altri 36 punti in totale. Matteo Bertè chiude dodicesimo, ma questa volta registra più volte nell’ultimo settore del tracciato lungo 4.936 metri il miglior tempo. Un vantaggio che si riequilibrava nei primi due settori, ma che fa comunque intuire un’evoluzione dello stile di guida e una sempre più spiccata determinazione.

“Sono contento dei miei piloti – ha affermato il Team Manager Omar Menghi -. Sono ottimi ragazzi e si distinguono per ciò che fanno all’interno del team e in pista. Siamo una squadra molto unita e sia tra loro che nei confronti del team c’è una grande stima. Devo ammettere che questa per il progetto ProGp Racing è un’altra bella vittoria. Entrambi hanno un grande potenziale e ora si possono giocare i primi 5 posti della classifica”.

In attesa di Round 4, il ProGp Racing anticipa il ritorno al Misano World Circuit con la seconda partecipazione di Kevin Sabatucci al Mondiale Supersport 300 che si disputerà a Misano il prossimo 8 luglio. Kevin ritorna come wild card sul parterre internazionale, dopo lo strabiliante esordio di Imola e questa volta lo fa sul ‘circuito di casa’.

Il tifo per la promessa del Piceno non mancherà già a partire dalle prove libere di venerdì 6 luglio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *