ESORDIO DA TOP 5 NELLA SS300 PER KEVIN SABATUCCI

GARA 1 – 01/07 – 7° POSTO

Esordio positivo per Kevin Sabatucci al Mugello, con il Team ProGP Racing, nella classe Supersport 300 del Campionato Italiano Velocità, con il giovane pilota ascolano che ha portato a termine la prima gara della carriera in questa categoria al 7° posto.

Una gara complicata, quella di Kevin, nell’adattamento alla nuova classe, completamente diversa dalla Moto3 e con diverse bagarre e situazioni in pista, mai affrontate nel corso della carriera con i prototipi, rispetto ad ora con le derivate di serie.

Sorpassi, controsorpassi, scie, sportellate, e chi più ne ha più ne metta, con Sabatucci che non è riuscito, dopo una splendida partenza dalla 12esima casella che l’aveva portato fino al quinto posto, a seguire il treno dei primi, che senza ostacolarsi hanno preso il largo, sfruttando le caratteristiche di questo tipo di moto e soprattutto di tracciato.

Kevin, dal canto suo, ha compiuto un’ottima gara, sempre in testa o nei primi posti del gruppo inseguitore, riuscendo a conquistare il settimo posto in volata, battuto dal solo Arcangeli, con quattro piloti racchiusi in sedici millesimi di secondo.

Con un settimo posto sudato, lottato e conquistato, all’esordio nella nuova categoria e con pochi chilometri sulle spalle, si può definire più che positivo come inizio, con l’obiettivo di migliorare costantemente nei prossimi round a partire da quello di domani.

Kevin Sabatucci: “Non sono del tutto soddisfatto perchè avremmo potuto stare con il gruppo davanti, ma purtroppo ci ho messo un paio di giri per capire bene come funzioni questa categoria ed i piloti che ci corrono, non ti lasciano nulla e bisogna correre col coltello tra i denti in ogni curva. E’ un peccato, perchè il passo per stare coi primi c’era, ma d’altro canto sono contento, perchè è stato il mio esordio assoluto ed un settimo posto è positivo, sto prendendo le misure alla moto ed alla categoria e prendo confidenza maggiore turno dopo turno. Il team ha lavorato e sta lavorando benissimo, mi trovo molto bene e sono convinto che possiamo fare meglio… Speriamo a partire da domani, noi ce la metteremo tutta!”


GARA 2 – 02/07 – 5° POSTO

Dopo una buona gara 1, chiusa in settima posizione, si conclude il weekend di Kevin Sabatucci, primo nella categoria Supersport300 del Campionato Italiano Velocità con il ProGP Racing, con la quinta posizione ottenuta nella seconda delle due manche disputate sul tracciato del Mugello.

Come nella prima gara, Kevin riesce a sfruttare l’esterno per compiere una partenza spettacolare e portarsi dalla 12esima posizione in griglia alla quarta alla San Donato, superato poi da Doti. In questo momento, i primi 3 sfruttano la bagarre alle loro spalle per scappare e Sabatucci rimane, come in gara 1, nel secondo gruppo, formato da oltre 10 piloti.

Kevin resta sempre nelle prime posizioni del gruppo, ma con il rettilineo e la scia, in questa categoria è quasi impossibile prendere del margine per ricucire poi sui primi piloti, anche se, una volta stabilizzatasi la situazione, il passo sarebbe stato buono per rimanere con i migliori.

Sabatucci prende le misure e nel corso dell’ultimo giro capisce che l’unica possibilità di passare primo del gruppo sul traguardo è quella di uscire in testa dalla Bucine. Kevin ci riesce e sul traguardo passa in quinta posizione, battendo per pochi millesimi la Honda di Ceccarelli.

Giro di rientro per Kevin sventolando una bandiera italiana con la scritta “Forza Simone”, per far sentire la vicinanza a Simone Mazzola, per il quale proseguono le iniziative di solidarietà volte alla ricerca di fondi per aiutare la famiglia di Simone con i costi che la riabilitazione prevede.

Adesso per Kevin il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità è a Misano, nell’ultimo weekend di Luglio, per provare, come dallo stesso Kevin confermato, a migliorare ancora, con più confidenza con la Yamaha R3 del ProGP Racing, nuovo team di Kevin con il quale il giovane ascolano, come ci racconta, si è trovato a meraviglia.

Kevin Sabatucci: “Gara 2 è andata meglio della prima, oltre che per il risultato, siamo rimasti più vicini ai primi ed abbiamo girato sugli stessi tempi, il problema è stata la bagarre iniziale che ha permesso ai primi 3 di scappare. Forse avrei potuto provare a star dietro ad Arduini negli ultimi giri, ma con il gioco delle scie non ce l’ho fatta. Peccato, ma sono comunque abbastanza soddisfatto del quinto posto, ho vinto la volata ed alla mia prima gara con un solo test alle spalle, senza aver mai guidato una 300, non è male. Ringrazio tutto il team ProGP, abbiamo lavorato bene e dopo un weekend con loro posso dire di essermi trovato veramente a mio agio, sotto ogni punto di vista. Avrei voluto regalar loro ed a Simone Mazzola un podio, ma ci riproviamo a Misano ancora più carichi!”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *